News dal territorio

Incontro tecnico finalizzato a fare il punto sui lavori di ammodernamento ed...
"La sicurezza dei cittadini viene prima di tutto. Comprendiamo lo sdegno e la...
Proficuo sopralluogo presso i locali adiacenti alla sede dell’Accademia del...
Feneal-UIL - Bari
P.zza G. Garibaldi, 27
Bari, BA, 70122
Tel 080/5233822
Fax 080/5244976
bari@fenealuil.it
Segretario Responsabile
Salvatore Bevilacqua
11/03/2017
Proficuo sopralluogo presso i locali adiacenti alla sede dell’Accademia del Cinema dei Ragazzi, a San Pio, a Bari, dove è in corso il progetto finalizzato al recupero dell’ex scuola media Aldo Moro con il coinvolgimento e la formazione professionale...
Feneal-UIL - Brindisi
Corso Umberto I, 95
Brindisi, BR, 72100
Tel 0831/563371
Tel 0831/523572 - 3
Fax 0831/563371
Fax 0831/564252 brindisi@fenealuil.it
Segretario Responsabile
Giovanni Librando


28/11/2016
“Persiste la disoccupazione dei lavoratori edili pur in presenza di una flebile ripresa del settore”: è quanto sostiene Giovanni Librando, segretario generale della Feneal Uil territoriale di Brindisi. “Infatti le imprese edili impegnate nel nostro...
Feneal-UIL - Foggia
Via della Repubblica, 54
Foggia, FG, 71100
Tel 0881/776976
Fax 0881/776976
foggia@fenealuil.it
Segretario Responsabile
Alessandro Scarpiello


21/03/2017
"La sicurezza dei cittadini viene prima di tutto. Comprendiamo lo sdegno e la preoccupazione del sindaco D'Aloiso e dell'Amministrazione comunale di Zapponeta. E lo sosteniamo in questa sua protesta più che legittima". Queste le dichiarazioni di...
Feneal-UIL - Taranto
Via Dario Lupo, 48
Taranto, TA, 74100
Tel 099/7305168
Fax 099/7323662
taranto@fenealuil.it

18/02/2017
“Taranto e la sua provincia, se adeguatamente sostenute, possono rappresentare un importante opportunità per far fronte alla crisi del comparto delle costruzioni” ad affermarlo è il Segretario della Feneal Uil e Vice Presidente della Cassa Edile di...
Feneal-UIL - Lecce
Via Ugo Foscolo, 4
Lecce, LE, 73100
Tel 0832/394860
Fax 0832/394860
lecce@fenealuil.it
Segretario Responsabile
Paola Esposito
27/02/2017
Incontro tecnico finalizzato a fare il punto sui lavori di ammodernamento ed adeguamento della strada statale 275 “di Santa Maria di Leuca” presso la sede dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia, alla presenza – tra gli altri – di...

News regionali

21/03/2017
“La Puglia ha le potenzialità, le risorse, sia naturali che umane, utili a raggiungere gli standard del Nord, ma l’auspicio è che lo faccia, e in fretta, sotto il profilo sociale ed economico e non già dal punto di vista delle patologie tumorali, come messo in evidenza dallo studio della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori”. Aldo Pugliese, Segretario generale della UIL di Puglia, fa notare come, “dai dati diffusi, si evince che la Puglia ha registrato un’impennata incredibile negli ultimi anni, pari a circa 10 punti percentuali, con i picchi nei decessi, in particolare nel Salento. E’ chiaro che la questione ambientale non ha rappresentato una priorità per le ultime amministrazioni. E quando parliamo di questione ambientale, non ci riferiamo esclusivamente a casi eclatanti come Ilva o Cerano, ma anche e soprattutto alle discariche, autorizzate e non, che ormai abbondano e strabordano nella nostra regione. Sarebbe interessante capire il legame tra l’aumento dell’incidenza dei tumori in Puglia con il contestuale aumento dei conferimenti, nelle discariche pugliesi, di rifiuti di ogni tipo”. “Proprio nei giorni scorsi – fa notare Pugliese – nel basso Salento i Noe hanno scovato una serie di discariche a cielo aperto e discariche abusive, con tanto di scarti pericolosi e amianto tombati nelle campagne, sollevando il fondato dubbio che lo smaltimento illegale, nel tacco d’Italia, sia ormai una pratica diffusa e, forse, addirittura realizzata con il placet dei proprietari dei terreni. Insomma, un grande affare illegale che favorisce non solo infiltrazioni di rifiuti...
16/03/2017
“Questa vicenda è la prova che si può sfuggire alla trappola del ‘pizzo’, puntando sulla legalità e fidandosi delle istituzioni e delle forze dell’ordine. Vincere questa battaglia è possibile, come dimostrano i tanti casi di imprenditori che denunciano i loro aguzzini per salvare le loro aziende e tutelare i loro lavoratori”. E’ il commento del segretario generale della Feneal Uil Puglia, Salvatore Bevilacqua, all’arresto di un estortore, a Bari. L’uomo aveva estorto denaro ad un imprenditore edile, ma è finito in manette perché quando si è presentato ad incassare ha trovato i carabinieri della Compagnia di Bari Centro. Si tratta di un pregiudicato, 48enne, originario del quartiere San Paolo, già noto alle forze dell’ordine, per estorsione ai danni di un imprenditore edile. Dopo poco più di un mese dall’avvio del cantiere, ubicato in zona san Cataldo, si è presentato all’imprenditore con la più classica delle frasi: “Tu sei di Capurso? Sai come funziona!! Questi minimo sono 4000-5000 euro di valore” altrimenti ti “conviene smontare il ponteggio e andartene” Da qui è iniziato l’incubo per l’imprenditore che, dopo le fisiologiche ed iniziali perplessità, ha deciso di tramutare la paura nel coraggio e nel desiderio di infrangere il muro del silenzio, denunciando l’accaduto ai carabinieri. Una scelta non facile, ma certamente la più giusta. Ai militari ha raccontato, senza alcuna remora, tutti i dettagli della richiesta estorsiva, inizialmente ammontante a 5.000 euro, successivamente “scontata” a 1.500, purché avesse ottemperato in tempi brevi, perché, in caso contrario, il...
08/03/2017
“Apprezziamo certamente il fatto che si voglia affrontare una questione così annosa, ma naturalmente confidiamo nell’impegno di tutte le parti in causa per dare risposte concrete al problema”. Così il segretario generale della Feneal Puglia, Salvatore Bevilacqua, ha commentato l’incontro che l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo ha tenuto con il presidente ed un vice presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) della Puglia. Presenti anche il presidente del Formedil Puglia ed i segretari regionali di FILCA CISL, FENEAL UIL e FILLEA CGIL per discutere della formazione professionale a sostegno del comparto edile pugliese e per elaborare progettualità utili a favorire l’emersione del lavoro nero. “Un incontro importante – hanno commentato l’assessore Sebastiano Leo e il presidente di ANCE Gerardo Biancofiore – che ha visto la convergenza dell’Assessorato, dell’ANCE e dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali su politiche da sviluppare principalmente seguendo tre linee d’intervento: favorire l’emersione del lavoro nero con strumenti su misura, sostenere la formazione del comparto edilizio, soprattutto di tipo avanzato, tramite avvisi dedicati ed incrementare lo scambio con l’estero, con iniziative sul territorio che permettano la diffusione di best practices di altri paesi europei”. Per lavorare su questi interventi e per avviare una proficua sinergia tra Regione Puglia e comparto edilizio, l’assessore ha costituito un tavolo tecnico che sarà convocato nei prossimi giorni.
19/02/2017
Parte la trattativa per il rinnovo del CCNL Edilizia – che riguarda più di un milione di lavoratori - ed il primo segnale visibile è quello che “al tavolo ci sono solo ANCE e COOP e non tutte le parti datoriali del settore come da noi auspicato nel presentare, il 22 novembre scorso, un’unica piattaforma contrattuale” è quanto fanno sapere i segretari nazionali di FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil Emilio Correale, Stefano Macale, Dario Boni. Nel corso della discussione Ance e Coop hanno esposto le loro proposte, che per i sindacati sono “molto distanti dai contenuti della nostra piattaforma e rappresenterebbero, se attuate, un ulteriore passo indietro rispetto a quello di cui il settore ha veramente bisogno. Pur condividendo le preoccupazioni dell’ANCE - prosegue la nota - rispetto ad un settore fortemente esposto al lavoro irregolare, al dumping contrattuale e alla concorrenza sleale, riteniamo che gli strumenti proposti non vadano nella direzione di una maggiore qualità del lavoro e della tutela dei lavoratori, né tanto meno favorirebbero una maggiore qualificazione delle imprese. Il sistema ha bisogno di una competizione alta dove la ripresa occupazionale sia intesa anche come ricambio generazionale favorendo interventi che determinino il giusto e meritato riposo di operai più anziani, puntando all’ ingresso di giovani tecnici e operai specializzati.” Per tutto ciò “riteniamo fondamentale il valore della nostra piattaforma che pone al centro l’aumento dei salari, delle tutele e dei diritti in una dimensione di rilancio della nostra bilateralità territoriale fortemente...
08/02/2017
Al via i lavori della IX Conferenza di Organizzazione FENEALUIL. Oggi, mercoledì 8 febbraio, a Roma la prima giornata presso l’Hotel Universo. Circa 400 le persone presenti, tra delegate e delegati ed invitati che hanno portato il loro contributo di riflessione ed approfondimento all’appuntamento organizzativo. Nella sua relazione introduttiva il segretario Panzarella ha toccato vari aspetti dell’attuale situazione politica ed economica, partendo da una analisi sull’Europa e sottolineando la necessità di cambiare passo per invertire il processo recessivo che vede aumentare le diseguaglianze nei vari paesi dell’Unione. “Bisogna rafforzare la ripresa economica irrobustendo la domanda interna, mediante investimenti pubblici e privati che rilancino la qualità del sistema Paese” ha sostenuto il segretario per il quale “infrastrutture, innovazione e ricerca, istruzione e formazione, devono essere pilastri fondanti di questo processo”. Il messaggio che arriva dalla IX Conferenza di organizzazione FENEALUIL è forte e chiaro “il settore delle costruzioni deve recuperare il suo ruolo trainante di volano economico che per anni ha rappresentato la locomotiva dell’intera economia, cambiando il suo modello e puntando su riconversione e innovazione. I dati mostrano un settore ancora in difficoltà – ha spiegato il segretario - ma alcuni timidi segnali di ripresa si intravedono e da questi bisogna ripartire con politiche in grado di produrre reali cantierizzazioni e non solo burocrazia ed effetti annuncio”. Per Panzarella “occorre una nuova visione per ricucire le periferie e ridisegnare...
Condividi contenuti